Sezioni
Tu sei qui: Home Scopri il Parco Ascensione al Monte Polveracchio dal versante sud

Ascensione al Monte Polveracchio dal versante sud

Descrizione:

154A

Notizie generali:

Risalita al Polveracchio dal versante sud, per sterrate e sentieri; suggestiva ed interessante per l'asprezza dei luoghi, per la vegetazione e la panoramicità. Il sentiero si dirama dal 154 all'altezza di Varco Sellara (45 minuti dalla strada SP 31 da Campagna all'oasi WWF).

Lunghezza Percorso:

8 Km

Tempo di percorrenza:

h 4, in salita, 3 in discesa

Presenza acqua:

Nessuna

Percorso:

Da Varco Sellara (1070), il percorso procede verso nord dapprima su una sterrata e poi per tracce per prati lungo il costone che scende perpendicolarmente dal Polveracchio e costituisce la prosecuzione del M. San Salvatore, che si lascia alle spalle. Dopo circa 30 m dal Varco, le rade tracce di sentiero si trasformano in una bella mulattiera e poi in un percorso prevalentemente roccioso che, a circa 2,30 h. dalla partenza, consente di giungere al Varco delle tavole (m.1358). Questo era il luogo di transito e prima lavorazione del legname tratto dagli alti fusti del versante nord del Polveracchio, destinato anche alla marineria amalfitana. Ciò testimonia la denominazione Costa pendente di Amalfi attribuita al principale luogo di provenienza del legname, appartenente appunto al versante settentrionale. Da sinistra giunge una stradina sterrata che si ricongiunge alla strada di servizio dell'Oasi WWF proveniente dal centro visite. La china oltre la sterrata va risalita per prati per una cinquantina di metri fino a trovare un evidente sentierino in direzione est che prima mena al suggestivo anfratto della Grotta Rondinaia e consente, poi, di aggirare le rocce sottostanti al corpo principale del massiccio fino a trovare una strada sterrata. La strada curva quindi verso ovest, fino alla quota 1600 circa, dove si innesta nella strada di servizio proveniente dall'oasi WWF. Seguendo questa, si arriva sulla dorsale principale del Polveracchio in corrispondenza di una ampia e caratteristica dolina. Qui, ci si innesta sul sentiero 108, proveniente dalla Caserma del Gaudo e che in dieci minuti, con una stradina verso ovest, porta in cima al Monte Polveracchio. Vastissimo panorama su tutti i Picentini, gli Alburni, il gruppo del Marzano Eremita, il Golfo di Salerno.

Difficoltà:

Escursionistica

PARCO REGIONALE DEI MONTI PICENTINI – C.F. 95036600633

Via delle Stigmatine, 11
83051 Nusco (AV)
tel. 0827 64413
Comunità del Parco:
Via Duomo 84042 Acerno (SA)
  • e-mail: info@parcoregionalemontipicentini.it
  • pec: info@pec.parcoregionalemontipicentini.it
  • www.parcoregionalemontipicentini.it
  • IBAN del conto di tesoreria acceso presso la Banca D’Italia:

IT85G0100003245420300117945