Sezioni
Tu sei qui: Home Scopri il Parco Sentiero di Toppa del Castello

Sentiero di Toppa del Castello

Descrizione:

109A

Notizie generali:

Itinerario classico di salita al caratteristico torrione roccioso che domina il panorama a sud di Acerno (anche denominato Tempa Castello). La cima era occupata da un antico fortilizio longobardo di cui rimangono alcune tracce di muratura. L'accesso al sentiero può essere effettuato tramite il sentiero 109 (vedi descrizione), oppure risalendo la strada prima asfaltata e poi sterrata che parte da Acerno e supera Ponte Aiello (SP 31).

Lunghezza Percorso:

5 Km

Tempo di percorrenza:

h 2,00 all'andata, h 1,30 al ritorno

Presenza acqua:

Numerosi ruscelli all'attacco del sentiero.

Percorso:

Dalla sterrata che costituisce il sentiero 109, se ne dirama verso nord-ovest un'altra, che, con stretto tornante panoramico sulla cima, scende verso sud nel Vallone Puzzunito. Da qui, la sterrata piega a ovest in leggera salita, aggirando a mezza costa la base della Toppa del Castello per circa 30 minuti. In corrispondenza di una curva a gomito a destra in cui la sterrata comincia a scendere verso Acerno, parte una traccia verso sud-est. Questa traccia piega ben presto verso sinistra, dirigendosi, verso una costola più marcata. Seguendo questa costola, si giunge fin sotto le rocce sommitali, sui cui fianchi si aprono diverse grotte interessanti, talvolta utilizzate come ripari dai pastori. Di fronte a noi, si apre l'unico sentiero di accesso alla zona sommitale. Lungo la salita, si possono notare diversi muretti in pietra, vestigia dell'antico castello longobardo. Per raggiungere la cima, bisogna ancora risalire un altro pendio prima obliquando a destra e poi a sinistra. Il panorama è estremamente ampio sul golfo di Salerno verso sud e sulla conca di Acerno a nord. A est, affacciandosi sull'impressionante strapiombo, domina la mole del vicino Polveracchio. L'ampiezza del panorama giustifica la presenza dell'antico fortilizio, di cui si possono notare altri resti di mura con una piccola finestra poco oltre la cima. Il castello, infatti, doveva servire per sorvegliare l'accesso al valico delle Croci di Acerno, come l'analogo Castello della Rotonda sul versante di Montella.

Difficoltà:

Escursionistica

PARCO REGIONALE DEI MONTI PICENTINI – C.F. 95036600633

Via delle Stigmatine, 11
83051 Nusco (AV)
tel. 0827 64413
Comunità del Parco:
Via Duomo 84042 Acerno (SA)
  • e-mail: info@parcoregionalemontipicentini.it
  • pec: info@pec.parcoregionalemontipicentini.it
  • www.parcoregionalemontipicentini.it
  • IBAN del conto di tesoreria acceso presso la Banca D’Italia:

IT85G0100003245420300117945