Sezioni
Tu sei qui: Home Scopri il Parco Variante di Raia della Licina

Variante di Raia della Licina

Descrizione:

118A

Notizie generali:

Itinerario di variante del sentiero 118 che, collegato ad esso, consente di realizzare un interessante ed autonoma escursione con partenza e ritorno ad Acerno, senza ulteriori trasferimenti in auto dal centro abitato. I due itinerari congiunti (118+118A) sono stati pertanto denominati dalla Sez. CAI di Salerno quale Circuito Acernese; in tal caso la partenza avviene dall'abitato di Acerno, raggiungibile con i bus di linea della SITA. L'attacco del sentiero 118A può essere anche raggiunto in automobile per la strada asfaltata per la Croce del Magnone, all'altezza del Varco di Bote (circa 9km da Acerno).

Lunghezza Percorso:

4 Km

Tempo di percorrenza:

h 1,00

Presenza acqua:

Nessuna

Percorso:

Il percorso ha inizio a Varco di Bote, alle spalle della Croce del Magnone. Quest'ultima (posta a quota 1223, su di un piccolo poggio) è leggermente al di fuori dell'itinerario; per raggiungerla occorre retrocedere leggermente panorama) Il nostro itinerario prosegue invece diritto verso nord in lieve discesa su di un tratto asfaltato di circa 1 km. Al termine delle discesa (ponte e gola del Pizzillo) la strada diventa sterrata; il percorso a piedi prevede alcune scorciatoie che la tagliano (segnali). Dopo circa un'ora si perviene al valico (m.1380) che separa la Raia della Licina dalle Coste. Il tratto stradale di destra costituisce binario morto; sempre a destra potrebbe guadagnarsi, sempre a destra, la dorsale della Raia della Licina, non segnalata, fino alla cima (m. 1472) ed oltre, con ampio panorama. Il nostro percorso prevede, invece, la discesa a sinistra lungo la sterrata che si cala nel fondo della Vallebona, incontrando dapprima un singolare scoglio roccioso, quasi un faraglione relitto dai tempi delle glaciazioni, e quindi una sbarra che segna il confine tra Acerno e Bagnoli Irpino. Qui è il collegamento (sud) con il sentiero n.118 e la raccomandata possibilità di effettuare il Circuito Acernese. La sterrata del fondo valle prosegue invece verso il sentiero 114, portando ad est verso Tannera e ad ovest verso la strada Acerno-Bagnoli.

Difficoltà:

Escursionistica

PARCO REGIONALE DEI MONTI PICENTINI – C.F. 95036600633

Via delle Stigmatine, 11
83051 Nusco (AV)
tel. 0827 64413
Comunità del Parco:
Via Duomo 84042 Acerno (SA)
  • e-mail: info@parcoregionalemontipicentini.it
  • pec: info@pec.parcoregionalemontipicentini.it
  • www.parcoregionalemontipicentini.it
  • IBAN del conto di tesoreria acceso presso la Banca D’Italia:

IT85G0100003245420300117945